fbpx
Come accogliere un cucciolo 2017-12-23T13:42:30+02:00

Come accogliere un cucciolo

Un nuovo componente sta per aggiungersi alla vostra famiglia. L’arrivo di un nuovo cucciolo è sempre un momento di festa, ma anche di forti apprensioni. Saprà adattarsi alla nuova casa? Crescerà sano e felice? Sono tanti gli interrogativi che si presentano, soprattutto se si tratta del primo cucciolo che entra nella vostra vita. Ma anche se ormai siete dei “veterani” e avete già affrontato altre volte la meravigliosa opportunità di far crescere accanto a voi un piccolo essere, che dipende in tutto e per tutto da voi, sapete che dovrete dedicargli tanto impegno e tanta attenzione.

E’ sin dai primi giorni, dalle prime ore che il vostro nuovo amico passerà con voi, che getterete, insieme, le basi per un rapporto che per tanti anni si rivelerà appagante e ricco di soddisfazioni.

L’ingresso in casa del cucciolo è un momento oltre che emozionante, per voi e per lui, anche estremamente delicato. Tutto sarà nuovo per lui: l’ambiente, gli odori, i rumori. Voi stessi per lui siete degli sconosciuti. Fate in modo che il primo impatto con la casa sia sereno e rassicurante.
Evitate movimenti bruschi o rumori forti, che possano intimorirlo e parlategli sempre con un tono di voce rassicurante. Il cucciolo potrebbe mostrarsi timido o, al contrario, curioso di esplorare in giro. In ogni caso sarà spaesato e dovrà prendere confidenza con tutte le novità che lo circondano. Assecondatelo e non pretendete da lui comportamenti diversi da quelli che metterà in atto nei primi 2 o 3 giorni. Il contatto con gli altri componenti della famiglia (soprattutto bambini o altri animali) dovrà essere graduale.

All’inizio sarà normale che faccia i bisogni in casa, ci vorrà un po’ di pazienza per fa sì che si abitui a sporcare in giardino. I cuccioli sono come bambini piccoli ed iniziano a capire ciò che gli state insegnando, intorno ai 4/5 mesi.

Fate in modo che non ci siano pericoli, o quantomeno di tutelarlo il più possibile, facendogli trovare un ambiente sicuro, nel quale possa muoversi tranquillamente, senza “distruggere” cose per voi importanti e per lui pericolose.

La prima notte è possibile che piagnucoli, trovandosi in un ambiente a lui estraneo e con persone che non conosce. Cercate quindi di riservargli uno spazio tranquillo della casa, dove troverà una cuccia, dell’acqua e perchè no, un vostro indumento. Nonostante il lagotto sia un cane che ben sopporta sia il caldo che il freddo, sconsigliamo di lasciarlo a dormire fuori per i primi mesi, cosa che invece potrete fare quando sarà un po’ più grande.

E’ consigliabile dargli da mangiare tre volte al giorno, per passare a due volte all’età di 6 mesi circa. Se dopo ogni pasto lo porterete fuori vedrete che si abituerà presto a non sporcare in casa.
Questo vale anche al risveglio, dopo una lunga dormita e dopo il gioco.

Restiamo comunque a disposizione per qualsiasi consiglio di cui potrete aver bisogno.

WhatsApp chat